Home Lifestyle Posta Marcucci – Crediamo negli esseri umani

Posta Marcucci – Crediamo negli esseri umani

2208

Un dono, per ringraziare in maniera concreta chi in questi giorni di grave emergenza sta rischiando la propria vita per salvare quella degli altri. Nasce così l’iniziativa “Crediamo negli esseri umani” che la famiglia Costa, proprietaria dell’hotel Posta Marcucci nel cuore della splendida Val d’Orcia, ha deciso di lanciare a favore di tutti i medici, inferimeri e rianimatori che stanno affrontando in prima linea l’emergenza Covid-19.

Un giorno di ospitalità gratuita, estendibile ai famigliari o a un accompagnatore, nell’oasi di pace di Borgo Vignoni, come toccasana per lenire un periodo di fortissimo stress fisico e psichico quanto tutto questo sarà finito.

E se la Val d’Orcia è annoverata fra i patrimoni dell’umanità, questo gesto ci rende consapevoli che “il vero patrimonio sono le persone che stanno dando tutto, anche la vita, per affrontare un’emergenza senza precedenti”.

Le immagini utilizzate per la campagna Crediamo negli esseri umani sono state scattate da un infermiere in trincea nel reparto di terapia intensiva di Cremona, Paolo Miranda, a drammatica – ma anche di elevata umanità – testimonianza di un lavoro fatto con il cuore. Appassionato di fotografia, senza mai tempo per il suo hobby, in queste giornate ha preso la sua macchina fotografica e l’ha portata con sé in reparto, per documentare il lavoro in trincea. Paolo vive con sua moglie Corinne, anche lei infermiera in prima linea.

La prima immagine (in copertina) ritrae Monica, infermiera che ha appena ricevuto l’esito del suo tampone. Ha paura, è stata a stretto contatto con una persona risultata positiva al virus. Corre, urla, ride e infine piange di felicità in un abbraccio alla collega: il suo tampone è negativo. Monica è una persona molto composta, ma davanti a una simile gioia si è lasciata andare. Siamo umani, abbiamo paura anche noi.

Posta Marcucci - Crediamo negli esseri umaniLa seconda ritrae un’infermiera, il suo nome è Donata. Un bambino del suo reparto ha disegnato la mascherina che lei sta indossando, o forse togliendo. In ogni caso, dietro quegli occhi chiusi dalla stanchezza c’è l’immenso peso che queste persone hanno sulle spalle.

Scatti esemplari di una condizione drammatica ma piena di umanità, che l’hotel Posta Marcucci vuole – almeno in parte – ripagare.

L’invito è valido dal 21 giugno al 18 settembre 2020 (escluso il periodo dal 06 al 16 agosto), dalla domenica al giovedì e prevede la gratuità di una camera, per due persone o per una famiglia, per una notte con trattamento di pernottamento prima colazione ed accesso all’area termale.
L’invito è dedicato a tutto il personale sanitario che ha affrontato la prima linea dei pronto soccorso o delle terapie intensive, in fase di conferma di prenotazione verrà richiesta copia del bagde di lavoro e di un attestato di lavoro presso i reparti di urgenza ed emergenza e terapie intensive degli Ospedali italiani.

Le prenotazioni potranno essere effettuate contattando l’ufficio prenotazioni dell’hotel: albergo@postamarcucci.it